> Notizie e curiosità > Giovani papà, così diversi dal passato!

Giovani papà, così diversi dal passato!

Teneri, capaci, intraprendenti; sono i giovani papà di oggi che, dopo lo shock iniziale di una gravidanza indesiderata, sanno affontare al meglio tutte le problematiche della paternità.
Pubblicato il 24 agosto 2011 da

È proprio vero quando si dice che i giovani papà di oggi sono ben diversi da quelli di qualche anno fà! Solitamente alla notizia di una gravidanza precoce tutta l’attenzione è rivolta alla giovan e futura mamma, a quel che ne sarà della sua vita e a come riuscirà a far fronte a tutti i problemi che si presenteranno. Eppure in molti casi il padre c’è e, sebbene giovane, è disposto ad assumersi tutte le sue responsabilità. È l’uomo, infatti, che deve saper ridefinire il suo ruolo e diventare, molto più che in passato, protagonista di questa nuova vita familiare.

Attivi, affettuosi, partecipi in casa, capaci e disponibili ad ascoltare e a dare fiducia ai figli, interessati al loro futuro e al loro benessere, i papà di oggi si sperimentano in contesti che anni fa spettavano esclusivamente alla donna. Con qualche impaccio in più rispetto alle mamme, riescono comunque ad entrare subito nella parte e a occuparsi con successo del bebè fin dalle sue prime ore di vita, alternandosi fra cambi del pannolino, poppate e bagnetti.

Eppure un cambio di vita così drastico può essere difficile anche per i papà che sempre più spesso non hanno timore di mostrare la loro fragilità e la loro mancanza di riferimenti. La giovane donna che scopre la gravidanza realizza subito quello che le sta succedendo e, insieme al suo fisico, nel corso dei nove mesi avvengono anche importanti cambiamenti psicologici. I giovani papà, invece, vivono tutto il cambiamento al momento della nascita del piccolo e non è facile per loro “essere bravi e preparati” come le mamme.

I papà di oggi aprono un nuovo modello di paternità, più incentrato sull’amore e la tenerezza che sulla distanza e l’autorità come i nostri nonni. Il divario tra maternità e paternità si fa sempre più sottile anche se i ruoli rimangono ben separati. I giovani papà sono giocherelloni, hanno tanta energia, sono creativi e sono in grado di dare sempre stimoli nuovi ai propri figli che, a loro volta, trovano nei loro papà autorità, tenerezza e complicità al tempo stesso.

di Daniela Campomagnani


Vota e condividi

Invia d un amico





Commenti
  • David scrive
    24 agosto 2011 alle ore 14:22

    Questo articolo mi ha fatto riflettere. E senza arroganza vedo a descrizione di me come papa nelle parole di questo articolo. Grazie!


  • Dany scrive
    24 agosto 2011 alle ore 15:47

    Questa volta noi mamme (e donne) dobbiamo riconoscerlo: i nostri uomini, i papà di oggi, sono eccezionali!!! Il mio compagno è fantastico e non fa mancare nulla al nostro bambino che, con lui al suo fianco, cresce sereno!!! Grazie papà


  • sabina scrive
    24 agosto 2011 alle ore 16:35

    Io conosco un neopapà che è davvero super..non pensavo mai data la gravidanza inaspettata si sarebbe trasformato in un papà premuroso e affettuoso..gli sta insegnando anche una seconda lingua oltre all’italiano..mi auguro che un giorno anche il mio fidanzato si trasformi in un super papà!!


  • David scrive
    26 agosto 2011 alle ore 16:07

    Quanti super neopapà!!!


  • Rita scrive
    29 agosto 2011 alle ore 23:45

    Mio genero invece è un papà troppo apprensivo!! Si fida solo di se stesso. Sembra un papà nato “imparato”. Vorrei dirgli, se mi legge, che i nonni sono più esperti di lui. E’ bene fidarsi di più :)


Scrivi il tuo commento