> > > Acetone nelle urine

Le domande al ginecologo

Acetone nelle urine
Pubblicato il 13 maggio 2011

Sono una ragazza di 25 anni, in attesa del primo figlio, alla 13° settimana di gravidanza. La scorsa settimana ho ritirato le analisi e ho letto che nelle urine è presente l’acetone, cosa vuol dire? Il mio ginecologo non è stato proprio molto chiaro, mi ha solo detto che forse mi sto alimentando male! E’ pericoloso per il mio bambino?

I corpi chetonici nelle urine sono espressione di un eccessivo metabolismo di acidi grassi in presenza di una ridotta disponibilità di glucosio. Nel primo trimestre la causa può essere il vomito gravidico, sia direttamente, sia indirettamente per il ridotto apporto di nutrienti dovuto all’iperemesi. Nel secondo e terzo trimestre la causa può essere una dieta ipoglucidica (e quindi iperlipidica e iperproteica) che può essere impostata per contenere gli eccessivi incrementi ponderali. Altre condizioni causali banali sono la febbre e gli sforzi fisici prolungati. Inoltre questo stato si riscontra spesso nei bimbi. Ma il medico dovrà escludere un’altra causa ben più importante: il diabete, caratterizzato da un eccesso di zuccheri nel sangue, ma da un loro difetto nelle cellule, situazione che avvia il metabolismo anaerobio con produzione di chetoni, eliminati nelle urine e, nelle forme severe, con la respirazione (acetone). Quindi se il suo ginecologo ha escluso il diabete, non c’è da preoccuparsi per il feto, ed il consiglio dietetico è quello di assumere una giusta quota di zuccheri, ben ripartiti durante la giornata.

Dott. Mario Fadin

Le domande più votate
Contrazioni

Devo recarmi a fare un controllo oppure è normale provare tutto questo? >>



Aria nella pancia

Sforzarsi di buttarla fuori può fare male al bambino? >>



Contratto a tempo determinato

Se comunico che aspetto un figlio c’è il rischio che non lo trasformino a tempo indeterminato? >>



Ancora sulle anche

Ora mi hanno detto di prendere la mutandina rigida. Che fare? >>




Vota e condividi

Invia d un amico





Scrivi il tuo commento