> > > Test di Coombs negativo

Le domande al ginecologo

Test di Coombs negativo
Pubblicato il 31 maggio 2011

Circa 10 anni fa ho subito un aborto e sono abbastanza sicura che mi abbiano somministrato le Ig visto che io sono Rh-. L’anno scorso ho eseguito il test di Coombs indiretto che è risultato negativo: questo vuol dire che mi hanno fatto le Ig? Ci sono rischi per il mio bambino visto che sono in gravidanza? Come faccio a essere sicura che mi abbiano somministrato le Ig?

 

Generalmente nelle donne di gruppo Rh negativo le immunoglobuline vengono sempre somministrate. Il fatto che abbia il test di Coombs indiretto negativo, non ci permette di dare per certa la loro precedente somministrazione, ma ci permette di escludere che si sia creata una immunizzazione che potrebbe essere pericolosa per la sua attuale gravidanza. E questo è quello che conta. Per stare tranquilla dovrà solo ripetere il test mensilmente e se sarà sempre negativo non avrà nessun problema.

 

Le domande più votate
Intestino dilatato

Mi devo preoccupare? >>



Dostinex

Posso allattare ancora? >>



Due lavori, un'indennità?

È veramente così? >>



Ancora sulle anche

Ora mi hanno detto di prendere la mutandina rigida. Che fare? >>




Vota e condividi

Invia d un amico





Commenti
  • Sara scrive
    21 febbraio 2013 alle ore 14:53

    Circa 17 anni fa ho subito un aborto. Allora ero molto giovane pertanto non sapevo tante cose, ma essendo RH- credo che mi abbiano somministrato le Ig anche perchè ricordo chiaramente che mi fu fatta una siringa. Oggi sono al quarto mese di gravidanza e il test di Coombs risulta negativo. A breve mi sottoporrò all’amniocentesi e il dottore mi ha comunicato che dopo mi dovrà somministrare una siringa di Ig. Quel che desidero sapere è se una volta partorito dovrà nuovamente ricevere una somministrazione di immunoglobuline o se è sufficiente averla fatta dopo l’amniocentesi (tenendo anche conto che con ogni probabilità me l’hanno somministrata pure con l’interruzione della mia prima gravidanza). Grazie


Scrivi il tuo commento